Seguici su Facebook Seguici su Instagram Seguici su Youtube

Campionati Italiani U14 - Riccione

Buona affermazione dei singoli e di squadra delle giovani lame del CUS ESTRA ai Campionati Italiani under 14 di Riccione; un podio, due finalisti, un semifinalista e tanti piazzamenti. Nella sciabola giovanissimi luccica la medaglia di bronzo di Pasquale Fucci, bellissima prestazione che è iniziata come testa di serie numero tre dopo i gironi, la posizione gli ha permesso di saltare il tabellone di eliminazione diretta da 128, per poi eliminare nei 64 il napoletano Ruotolo con un secco 10-2, poi nei 32 il genovese D’Antona per 10-5, nei 16 si è sbarazzato del rappresentante di Trani D’Amore ancora per 10-5, nella finale ad otto ha eliminato, di nuovo, per 10-5 il torinese Wild, una volta sul podio, purtroppo, ha dovuto ritirarsi per infortunio contro il romano Di Lauro che ha vinto poi il titolo; nei 64 ha chiuso la gara anche Gioele Cozzi, così come nella categoria ragazzi Francesco Fontani. Nel fioretto, altre ottime prestazioni nella categoria allieve, grazie a Natalia Fucci che per il secondo anno consecutivo ha centrato la finale con un ottimo girone iniziale che l’ha posizionata al numero 8 del ranking saltando il tabellone da 128, nelle 64 ha sconfitto la romana Incorvaia per 15-2, nelle 32 ha battuto 15-7 la pisana Senesi, nelle 16 assalto al cardiopalma con la brianzola Romanazzi che si è concluso 15-14 per la cussina, che nel quarto di finale ha poi ceduto con onore alla jesina Fattori poi vincitrice del titolo, chiudendo al 7^ posto della finale. In campo maschile ottime prestazioni di Andrea Cannucci e Matteo Danero, il primo testa di serie numero 6, dopo i gironi eliminatori salta il tabellone da 128, il secondo testa di serie numero 15 batte nei 128 per 15-4 il torinese Grossato, nei 64 Cannucci ha la meglio per 15-9 sul veronese Romeo e Danero 15-11 sul gigante frascatano Minetti, nei 32 Cannucci si impone 15-13 sul trevigiano Milanese e Danero batte l’altro veronese Savioli per 15-12; nel tabellone di semifinale dei 16 Cannucci batte 15-11 il milanese Michieletti e Danero cede con onore al bresciano Rossi, con un po’ più di attenzione probabilmente l’assalto avrebbe potuto avere un’altra storia; nel quarto di finale Cannucci cede all’altro bresciano Rovaris, poi argento, in un assalto molto equilibrato fino a trenta secondi dalla fine del tempo dei nove minuti effettivi. Sempre nel fioretto, nella categoria giovanissime, bella prestazione per Benedetta Brandini che nelle 128 batte la sassarese Fresi, nelle 64 sconfigge 10-3 la spezzina Balestrero, per poi cedere alla jesina Trombetti nel tabellone da 32 chiudendo in 28^ posizione.Nelle altre categorie sempre di fioretto e spada buoni piazzamenti grazie a Pietro Pellegrino, Lorenzo Maria Pacchiani, Valentino Giustarini, Maria Josè D’Alfonso Casagli Daphne Valentini, Alessandro Castagnini, Folco Tarsi, Tommaso Gentilini, Blu Fioravanti, Livia Cortesi, Leonardo Trabalzini, Camilla Rusci, Vittoria Gonnelli, Soledad Tinturini e Tommaso Russo, che con il loro contributo hanno permesso al CUS ESTRA di piazzarsi ventiseiesimo nella classifica per società tra le 280 partecipanti seconda toscana insieme a Pisa Di Ciolo dietro Fides Livorno.

 

  04 SienaFree 31 05 2023 Scherma
  Clicca qui o sull'immagine per leggere l'articolo
Sabato 13 Aprile 2024

Abbiamo 8 visitatori e nessun utente online